Skip to content

Linux Day 2018



Sabato 27 Ottobre 2018 ore 15.00
presso la Sala Convegni Multiverso
Viale Galileo Galilei 36, Avenza - Carrara


Allora Sabato 27 ottobre torna la principale manifestazione italiana dedicata a Linux, al software libero, alla cultura aperta ed alla condivisione: decine di eventi in tutta Italia per celebrare insieme la libertà digitale, per conoscere, capire, condividere ed approfondire la cultura che ha cambiato e continua a cambiare il nostro mondo.

Nella nostra provincia l'evento organizzato dal gruppo informale Linux Users Massa Carrara (L.U.Ma.Ca.) si svolgerà presso la sala conferenze del Coworking Multiverso ad Avenza.
L'evento divulgativo è rivolto sia agli esperti ed appassionati di informatica e tecnologia, sia ai principianti e a coloro che vogliano avvicinarsi al mondo del Software Libero per la prima volta.
Il programma prevede una serie di talk/seminari dove si parlerà di:

- Fedora Silverblue: il futuro delle distribuzioni?
- LuaTeX, come sofisticato reporting tool
- Introduzione alle animazioni con Blender
- Sistema di posta elettronica con strumenti open source
- Deep Learning

Maggiori dettagli li trovate nel wiki.

Sarà inoltre disponibile un'area espositiva, per poter toccare con mano le tecnologie software libere e gratuite, nonché progetti hardware realizzati con le famose schede Raspberry Pi e Arduino. Chiunque può portare il proprio progetto.

L'ingresso è ovviamente libero e gratuito.

Linux day: convenzioni

Sul banchetto dei materiali potrete trovare un codice sconto attivato per l'occazione, utilizzabile sul sito Homotix.

Inoltre è attiva un'altra promozione attivata in occasione del Linux Day, sul sito Stickermule, valida fino al 15 novembre.

Linux Day 2018: manca poco



Sabato 27 Ottobre 2018, presso la Sala Convegni Multiverso, Viale Galileo Galilei 36 a Carrara.

La lista dei talk la trovate qua e qua.
In più, sarà possibile intervenire personalmente anche all'ultimo momento proponendo un argomento nei ten minutes talks, una sorta di microfono aperto: ci si prova. Dopotutto è una giornata dedicata anche alla condivisione aperta di idee, opinioni e progetti: quindi ognuno è il benvenuto.

Se avete un progetto DIY (coi soliti Arduino, Raspberry e compagnia), un accrocchio semifunzionante che vorreste esporre o presentare, siete i benvenuti: ci sarà lo spazio per le esposizioni.

L'ingresso è ovviamente libero e gratuito. E non serve essere esperti per poter partecipare, anzi.

Pigia qui per maggiori dettagli.

Linux Day 2018: lista dei talk

Questa è la lista in ordine sparso dei talk (o seminari, o presentazioni) che potremo seguire sabato 27 Ottobre:

  • LuaTeX, come sofisticato reporting tool
  • Introduzione alle animazioni con Blender
  • Fedora Silverblue: il futuro delle distribuzioni?
  • Deep Learning
Un breve abstract lo trovate sul wiki

 

Codici sconto legati al Raspberry Jam

Ricordate che sono ancora attivi i codici sconto creati in occasione del Raspberry Jam su Homotix e Unixstickers.

Sul sito Homotix potete utilizzare il codice SNAIL2018 per ottenere il 2% di sconto su tutti i prodotti, o il 5% per acquisti il cui importo superi i 50€ (valido fino al 9 Marzo).

Sul sito Unixstickers per godere dello sconto del 10% su tutti gli adesivi, il codice sconto è RASPJAM18 (valido fino al 25 Febbraio).

Raspberry Jam: orario dei talk

Ecco l'orario del Raspberry Jam che sabato 10 Febbraio si terrà a Carrara, presso l'Istituto Statale di Istruzione Superiore "Domenico Zaccagna", sede "Galilei" in via Campo d'Appio 90, Avenza, Carrara (MS).

Indicativamente le attività della giornata inizieranno alle 15:00 e termineranno poco dopo le 18.

Qui di seguito la scaletta dei talk, salvo modifiche dell'ultimo minuto:

15.05Dinosauri, ghiande e lamponi. Programmare è ancora divertente come nel 1980? Gli stumenti per cominciare
15.30Costruzione di un Joystick Arcade per Raspberry
15.50Linux in un quarto d'ora
16.10Introduzione a Scratch
16.40Introduzione a Python
17.15Panoramica sulle GPIO

Per una breve descrizione degli argomenti trattati, visitate la pagina del wiki.

Come utilizzare i pin GPIO di un Raspberry Pi Zero da una Workstation Fedora

Il Raspberry Pi Zero fornisce una funzionalità particolare, piuttosto utile in alcuni casi: in pratica lo si può trasformare in un dispositivo USB che mette a disposizione le GPIO al PC a cui è collegato. Ossia possiamo fare uso delle GPIO da un programma che gira sul PC. Per fare questo non abbiamo bisogno di una scheda SD e nemmeno di un alimentatore: basta collegare il Raspberry Pi Zero alla porta USB e utilizzare il software GPIO Expander installato sul PC.

GPIO Expander è un software che gira su Linux, ma leggendo sul sito della Raspberry Pi Foundation, c'è poca chiarezza: sembra quasi che possa funzionare solo con la distribuzione Raspberry Pi Desktop o successivamente, leggendo in giro per la rete, solo su distribuzioni basate su Debian, tipo Ubuntu.

Ma andando a prendere i sorgenti, è possibile usare questa funzionalità anche su Fedora. Sul wiki trovate la traduzione di un articolo tratto da Fedora Magazine: Come utilizzare i pin GPIO di un Raspberry Pi Zero da una workstation Fedora

 

Flick e il Sense HAT


Grazie a Pi Supply, durante il Raspberry Jam avrete la possibilità di armeggiare con il Sense HAT, un cappello da mettere sul Raspberry Pi e orientato appunto all'apprendimento, alla sperimentazione e allo spippolamento. Il Sense HAT è dotato infatti di una matrice di led RGB (rosso verde e blu), sensore di temperatura, giroscopio, ecc.



Inoltre potrete vedere il nuovo Flick, una 3D tracking and gesture board.

Materiale di lavoro per i workshop

In questa pagina del wiki, potete trovare qualche traccia che potrete seguire durante i workshop, da mettere in pratica sulle postazioni che verranno messe a disposizione durante il Raspberry Jam.
Inoltre sono presenti schede di riferimento sull'uso della breadboard, sulla piedinatura del Raspberry Pi e circa la lettura del valore delle resistenze.


Le schede sono state da noi tradotte, libramente adattate o create ex novo a partire dai worksheet ufficiali della Raspberry Pi Foundation.

Un ringraziamento a Homotix

Ringraziamo la Homotix S.a.S. per il patrocinio al Raspberry Jam Massa Carrara che si terrà il 10 Febbraio.

Un ringraziamento non solo per il materiale messo a disposizione, ma soprattutto per per la fiducia e la professionalità con cui siamo stati considerati. Infatti, pur non essendo il L.U.Ma.Ca. un'associazione e nemmeno un gruppo famoso, questa ditta ci ha dimostrato che basta guardare un po' in alto, che basta osare per poter fare cose prima impensabili.

Homotix è una piattaforma di e-commerce italiana in cui si possono trovare schede di sviluppo (fra cui la Raspberry Pi), sensori, componenti elettronici, e un po' tutto quanto può essere necessario per realizzare i vostri progetti.

https://www.homotix.it